3 febbraio

Charles 'Pretty Boy' Floyd

  Carlo'Pretty Boy' Floyd
Foto: Bettmann/Getty Images
A un certo punto soprannominato 'Public Enemy No. 1', Charles 'Pretty Boy' Floyd era meglio conosciuto per i suoi continui scontri con la polizia e le violente rapine in banca.

Chi era Charles 'Pretty Boy' Floyd?

Charles 'Pretty Boy' Floyd era noto per i suoi continui scontri con la polizia e per le violente rapine in banca. Floyd è stato arrestato per una rapina in buste paga alla fine degli anni '20 e ha continuato a rapinare numerose banche dopo il suo rilascio. Era spesso visto favorevolmente dalla gente del posto dell'Oklahoma, che lo chiamava 'il Robin Hood delle Cookson Hills'. Dopo essere stato accusato di aver preso parte al massacro di Kansas City, Floyd fu ucciso a colpi di arma da fuoco dagli agenti dell'FBI nel 1934.



Primi anni di vita

Charles Arthur Floyd nacque ad Adairsville, in Georgia, il 3 febbraio 1904, uno dei tanti figli. La sua famiglia subito dopo si trasferì in Oklahoma, dove possedevano una fattoria ed erano estremamente poveri.

Floyd sarebbe arrivato a guadagnarsi il soprannome di 'Choc' a causa del suo apprezzamento per la birra Choctaw. Si è dedicato al crimine per sfuggire alla povertà dell'era della Depressione, che ha colpito duramente gli agricoltori nel 'Dust Bowl'.





A 20 anni, Floyd sposò Ruby Hardgraves; avevano un figlio, Charles Dempsey 'Jack' Floyd, nato mentre Floyd stava scontando una pena detentiva di quattro anni per aver rapinato una busta paga di un negozio Kroger a St. Louis, Missouri. Hardgraves divorziò da Floyd durante l'ultima parte della sua prigionia, anche se i due avrebbero riacceso la loro relazione all'inizio degli anni '30. Dopo aver scontato la pena, Floyd ha anche ricevuto un altro soprannome, 'Pretty Boy', da una ragazza in una pensione di Kansas City, anche se è arrivato a odiare il soprannome.

Una vita di criminalità

Al suo rilascio, si pensava che Floyd avesse ucciso un uomo accusato, ma assolto, di aver ucciso suo padre. Divenne un sicario per contrabbandieri lungo i tratti del fiume Ohio.



Scorri fino a Continua

LEGGI SUCCESSIVO

Conosciuto per il suo uso sconsiderato di una mitragliatrice, Floyd iniziò a rapinare banche in Ohio con un gruppo di complici gangster e presto si trasferì in altri territori. Durante la sua follia criminale, i tassi di assicurazione bancaria in Oklahoma sarebbero raddoppiati. È diventato popolare tra il pubblico presumibilmente distruggendo le carte del mutuo in molte delle banche che ha rapinato, liberando molti cittadini pieni di debiti. (Questi atti non sono mai stati completamente verificati e potrebbero in realtà essere un mito.) Noto per aver condiviso i soldi che aveva raccolto con altri, era spesso protetto dalla gente del posto dell'Oklahoma, che lo soprannominò 'Robin Hood delle Cookson Hills'.

Massacro di Kansas City

Uno degli eventi più memorabili a cui Floyd fu accusato di aver preso parte fu il massacro di Kansas City. È stato riferito che Floyd, insieme a Vernon Miller e Adam Richetti, ha tentato di impedire al loro amico, Frank Nash, di essere restituito a un penitenziario statunitense situato a Leavenworth, nel Kansas. In un elaborato complotto per liberare Nash, la banda ha proceduto a sparare contro i funzionari che stavano sorvegliando il detenuto la mattina del 17 giugno 1933, presso la Union Railway Station a Kansas City, Missouri. Nash è stato catturato nel fuoco incrociato ed è morto, insieme a due agenti, un capo della polizia e un agente dell'FBI. Lo stesso Floyd ha negato di aver preso parte agli eventi; un biografo in seguito ha messo in discussione la presenza di Floyd al massacro mentre l'FBI, tramite il suo sito web, continua ad affermare il suo coinvolgimento.



Gli ultimi anni

Dopo John Dillinger fu catturato e ucciso, Floyd divenne il 'nemico pubblico n. 1' e fu offerta una taglia di $ 23.000 per la sua cattura, viva o morta. Floyd evitò le autorità per più di un anno dopo il massacro, usando lo pseudonimo di George Sanders e nascondendosi con Richetti e due donne, Rose e Beulah Baird.

Non è stato fino a Wellsville, Ohio, il capo della polizia J.H. A Fultz è stato detto che individui sospetti erano in agguato fuori città che le autorità hanno trovato gli uomini, con Richetti arrestato e Floyd che scappa. Successivamente è stato trovato in un campo di grano di East Liverpool e ne è seguita una sparatoria. Floyd è stato colpito due volte, con le sue ultime parole: 'Ho finito; mi hai colpito due volte'. Due agenti dell'FBI partirono per prendere un'ambulanza, ma Floyd morì 15 minuti dopo che gli avevano sparato, il 22 ottobre 1934.

Un numero record di raccoglitori, anche migliaia, ha partecipato al funerale di Floyd al cimitero di Akins. La leggenda del pistolero è stata cantata come parte di Woody Guthrie 'Pretty Boy Floyd'. E nel 1992 è stata pubblicata una biografia sulla sua vita: Pretty Boy: La vita ei tempi di Charles Arthur Floyd , di Michael Wallis.